Come creare rendite passive: i primi passi e il limite

Riuscirai a creare delle rendite passive online (ovvero sul web) e offline solo quando capirai quali sono le caratteristiche che caratterizzano una rendita automatica.

Una volta che avrai capito il giusto approccio e la sostanziale differenza tra reddito attivo e passivo, allora, riuscirai nel tuo intento. Creare rendite passive non è difficile se si segue un metodo preciso e collaudato (come il mio).

Il reddito attivo viene generato con lavoro ordinario e viene spesso pagato ad ore (dipendenti e autonomi) o ad obiettivi (agenti di commercio e venditori), una volta che l’attività apportata cessa, termina anche la fonte di reddito. Il reddito passivo, invece, necessita di tanto lavoro iniziale per essere creato ma poi genera ricchezza a prescindere dall’apporto di lavoro attivo, o con un minimo apporto.

Dimenticati l’idilliaca, e fantascientifica, immagine (che tanti truffatori del web propinano) del ragazzo che guida una Ferrari e che guadagna 10.000 € al mese senza lavorare; i siti che propongono tali metodi, spesso opzioni binarie, sono truffaldini. La creazione di reddito passivo necessita di un preciso e pianificato lavoro iniziale, nulla deve essere lasciato al caso.

 

Come creare rendite passive Il giusto approccio

I primi passi per creare le prime rendite passive

Ad oggi, i metodi che personalmente utilizzo per creare rendite automatiche sono:

  • Generazione di royalties attraverso la vendita di infoprodotti (ebook ,libri e audiobook) attraverso librerie online nazionali e internazionali (Amazon, Kobo, Createspace, Feltrinelli, ecc).
  • Vendita di servizi e prodotti in affiliazione (leggi l’articolo su come creare un blog, CLICCA QUI).
  • Rendite da investimenti in startup (mercato nord europeo).
  • Rendite da investimenti nel mercato azionario.

Esistono altri metodi per generare reddito passivo? Si! Funzionano? Certo, molti hanno guadagnato parecchio denaro, ma personalmente non li ho ancora testati a fondo e quindi non posso raccontarti la mia esperienza e farti dono del mio know how. Ne sono un esempio il network marketing, la pubblicità con Adsense, altre tipologie di investimenti, i servizi IT e le attività con distributori automatici e self service.

 

Reddito passivo: l’approccio corretto e il limite

Il primo approccio che dovrai adottare per iniziare a creare rendite passive è mentale. Mi dirai, ma come? Si, dovrai cambiare mentalità e decidere di iniziare a guadagnare seguendo strade che il 99% della gente non utilizza, o ritiene impossibili da utilizzare. Per fare questo devi cambiare: devi decidere sul serio di portare avanti e concretizzare un progetto totalmente nuovo. Il primo passo consiste nel fissare il tuo limite.

 

Tutti abbiamo un limite, un limite che se oltrepassato ci provoca frustrazione, disagio e insoddisfazione. C’è chi vede nel limite un lavoro da dipendente che non piace, chi un capo e dei colleghi che si comportano male nei propri confronti e ancora chi ha sempre il conto corrente in rosso e non può permettersi di acquistare nulla. Qual’ il tuo limite?

 

Quando mi distaccai dal mio lavoro da dipendente avevo davanti a me l’ignoto. La prima attività imprenditoriale che avviai fallì per inesperienza e mi ritrovai in una situazione ancor peggiore della partenza in quanto avevo accumulato anche debiti. Senza soldi, senza lavoro e con affitto e bollette che ogni mese richiedevano tributo, quella situazione ha fatto scaturire il mio limite. Diventi forte solo quando essere forte è l’unica soluzione che ti resta. Fu allora che iniziai a leggere decine e decine di libri sull’imprenditoria e sugli investimenti, fu allora che decisi che non avrei mai più toccato quel limite un’altra volta. Quanti manuali di formazione lessi in quegli anni? Forse cento, o poco più, quelle guide mi permisero di capire le dinamiche dell’imprenditoria, del guadagno online e dei mercati finanziari.

Oggi, riesco a generare rendite automatiche online attraverso il content marketing, aiuto imprenditori a trovare clienti mediante il web e guadagno da mercati finanziari in cui, mai e poi mai, avrei immaginato di investire (NASDAQ, OTC, ecc).

 

Quello era il mio limite e l’averlo raggiunto mi ha permesso di cambiare, di voler conoscere l’ignoto per generare rendite facendo solo attività che mi davano soddisfazione.

 

Per me, ora, è impensabile non divertirmi mentre lavoro. Per me, ora, è inimmaginabile fare un lavoro che detesto. Per me non esistono cupi lunedì mattina o rientri dalle ferie. Posso decidere io quando nel corso dell’anno posso andare in ferie. Se vuoi, puoi decidere anche tu di renderti libero.

 

Stabilito il limite oltre il quale non vuoi andare, puoi iniziare a cambiare la tua vita e a realizzare i tuoi progetti.

 

Non vedere la ricchezza e i soldi come elementi legati alla fortuna e al destino, vedili, piuttosto, come sottoprodotto di un valore apportato. Se aiuti altre persone ad ottenere ciò che vogliono inizierai a guadagnare sul serio. Questa filosofia è alla base di ogni rendita passiva. Se il servizio o prodotto genera valore e aiuta altre persone, allora verrà generata una rendita, altrimenti no. Conosco decine di ragazzi che hanno realizzato un sito e hanno iniziato a vendere ebook sul guadagno online senza mai guadagnare nulla, il loro problema non è stato il marketing che hanno adottato, ma  il valore nullo del prodotto che hanno cercato di vendere. Lo stesso discorso viene applicato alle rendite passive generate da affiliazione: se aiuti una persona a comprendere e a capire un prodotto o un servizio, la medesima persona alla fine lo acquisterà dalla tua fonte.

 

Lo stesso discorso è applicabile anche gli investimenti finanziari: non vederli mai come pura speculazione, ma, piuttosto, come partecipazione ad un’economia globale che crea ricchezza, lavoro ed occupazione. I detrattori della finanza dovrebbero sapere che è quest’ultima che inietta liquidità nel mercato permettendo alle imprese di prosperare e di creare benessere e posti di lavoro.

 

Ricorda, fissa il limite e vedi in te il principale fautore del tuo successo. Le scuse non servono a nulla! Voglio che percorri, da oggi, piccoli passi verso la realizzazione dei tuoi progetti.

 

Se ancora non lo hai fatto scarica il mio ebook gratuito sulla libertà finanziaria. CLICCA QUI

E per iniziare con il primo passo verso la creazione di rendite automatiche leggi il semplice tutorial che ti spiega come creare un blog in cinque minuti: CLICCA QUI

 

 

 

Impiego molto tempo per scrivere articoli come questo. Se pensi che possa aiutare qualcuno, per favore condividilo, basta un click!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on Twitter
The following two tabs change content below.
Il mio nome è Elvis Crespi e sono scrittore, imprenditore e investitore. Aiuto le persone a prendere coscienza delle proprie potenzialità, a vivere delle proprie passioni e a creare rendite finanziarie attraverso il Web e gli investimenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

P.I. 09587430969 - Elvis Crespi Crescita Personale, Professionale e Finanziaria - © 2016 Frontier Theme